Brissot De Warville Jacques Pierre

1754 - 1793

Brissot De Warville Jacques Pierre

ID: 4096

Quotazioni

A (autografo): S1 (da 0 a 100 €)

AML (lettera manoscritta firmata): S2 (da 101 a 500 €)

APL (autografo su foto o libro): S1 (da 0 a 100 €)

Quotazioni indicative.

Jacques Pierre Brissot de Warville (Chartres, 15 gennaio 1754 – Parigi, 31 ottobre 1793) è stato un politico e giornalista francese leader dei girondini, morto ghigliottinato durante il Terrore.

Biografia

Tredicesimo figlio di una famiglia abbiente, ruppe con la famiglia e visse di espedienti utilizzando le sue abilità letterarie.

Si fece conoscere con la Théorie des lois criminelles (1780, 2 vol.) e con Bibliothèque philosophique du législateur… (1782-1786, 10 vol.). Imbevuto delle teorie di Jean-Jacques Rousseau, scrisse pamphlet su L’Inégalité socialee collaborò nel 1778-1779 al Courier de l’Europe di Samuel Swinton che sostenne gli insorti americani. Divenne segretario di Luigi Filippo II duca d’Orléans, noto come Philippe Égalité.

Ai tempi degli Stati generali del 1789, lancia un giornale repubblicano, il Patriote français. Fu tra i fondatori de la Société des amis des Noirs per abolire la tratta dei neri, ma non la schiavitù. Fu il redattore della pétition pour la déchéance du roi e domandò la proclamazione della Repubblica. Eletto all’Assemblea legislativa si oppose a Maximilien de Robespierre sulla questione della guerra, voluta da Brissot e dai suoi amici, poi denominati Girondini. Rieletto alla Convenzione, fu arrestato e poi ghigliottinato il 31 ottobre 1793.

Il suo corpo venne inumato in una fossa comune del vecchio Cimitero della Madeleine.

Translate