Carlo IX di Francia

1550 - 1574

Carlo IX di Francia
Nazione: Francia
Settore: Storia

ID: 1533

Quotazioni

A (autografo): S4 (da 1001 a 3000 €)

AML (lettera manoscritta firmata): S5 (da 3001 € e oltre)

APL (autografo su foto o libro): S4 (da 1001 a 3000 €)

Quotazioni indicative.

Autografi

Carlo IX di Valois (Castello di Saint-Germain-en-Laye, 27 giugno 1550 – Castello di Vincennes, 30 maggio 1574) fu re di Francia (1560-1574), figlio di Enrico II e di Caterina de’ Medici.

Ereditò la corona di Francia a dieci anni, alla morte del fratello Francesco II. Essendo minorenne, la regina madre esercitò la reggenza per due anni. Sotto il suo regno, la Francia fu lacerata dalle guerre di religione, nonostante tutti i suoi sforzi di mediazione della madre Caterina.

Dopo diversi tentativi di riconciliazione, si giunse alla Pace di Saint-Germain, stipulata con l’ammiraglio Coligny, uno dei capi del partito ugonotto. Venne concordato il matrimonio di sua sorella Margherita con l’ugonotto Enrico di Navarra. Pochi giorni dopo le nozze, avvenne il massacro di san Bartolomeo.

Morì senza eredi maschi legittimi nel 1574 e gli successe il fratello Enrico III.

http://youtu.be/fP9Z7sY5eV0

Biografia

Carlo IX re di Francia. Dipinto di François Clouet. (1566).

Carlo IX re di Francia. Dipinto di François Clouet. (1566).

Dopo la morte del fratello maggiore, Francesco II, nel 1560 ereditò il trono e fu incoronato re di Francia nel 1561 nella cattedrale di Reims. Essendo egli ancora troppo giovane per regnare al momento dell’incoronazione, la madre funse da reggente fino al 1563, ma esercitò la sua influenza anche dopo. Con il cancelliere Michel de l’Hospital Caterina condusse una politica di pacificazione verso i protestanti ma la strage di Wassy da parte degli uomini del duca di Guisa nel marzo del 1562 riaprì il doloroso periodo delle guerre di religione che insanguinarono la Francia per 36 anni.

La prima fu segnata da alcuni episodi militari, dall’alleanza dei protestanti con l’Inghilterra nel 1562 e dall’assassinio del duca di Guisa Francesco (1563): essa terminò con la pace di Amboise. Conclusa la pace, la regina madre intraprese un viaggio della durata di ben due anni con Carlo IX attraverso il paese con lo scopo di unire la Francia alla persona del re. In questo periodo venne attuata la riforma giudiziaria (Grande Ordonnance des Moulins) ed esteso il potere regale. Nel 1567, a seguito di un tentativo da parte dei protestanti di rapire Carlo IX, riprese la guerra fra le due fedi.

La vittoria dei cattolici a Saint-Denis determinò la pace di Longjumeau (marzo 1568) ma due mesi dopo le ostilità ripresero ed i cattolici ebbero la meglio a Jarnac ed a Moncontour, dopo di che fu siglata un’altra pace a Saint-Germain-en-Laye (5 agosto 1570), grazie ad un tentativo di conciliazione da parte del re che previde anche il matrimonio di sua sorella Margherita con Enrico di Navarra. Il 22 ottobre dello stesso anno Carlo IX sposò Elisabetta d’Asburgo, dalla quale ebbe una figlia, Maria-Elisabetta (27 ottobre 1572 – 9 aprile 1578).

Nel 1572 si verificò in Parigi la strage degli ugonotti conosciuta come la notte di San Bartolomeo (morirono in Parigi più di 2.000 ugonotti e nella provincia circa 15.000), pare ispirata dalla madre di Carlo IX alla quale il re non avrebbe saputo opporsi. Ripresa la guerra di religione, durante la quale i cattolici tentarono invano di impadronirsi della roccaforte protestante di La Rochelle, essa si concluse nel luglio 1573 con la pace di Boulogne. Meno di un anno dopo Carlo IX morì senza lasciare eredi maschi e gli succedette sul trono di Francia il fratello minore Enrico. Carlo IX ebbe anche un figlio illegittimo da Maria Touchet: Carlo, prima conte d’Alvernia e poi duca d’Angoulême.

Ascendenze

 

carlo IX

 

 

 

 

 

 

Translate