Pierre Cartellier

1757 - 1831

Pierre Cartellier

ID: 4625

Quotazioni

A (autografo): S2 (da 101 a 500 €)

AML (lettera manoscritta firmata): S3 (da 501 a 1000 €)

APL (autografo su foto o libro): S2 (da 101 a 500 €)

Quotazioni indicative.

Autografi

Pierre Cartellier (2 dicembre 1757 – 12 Giugno 1831) è stato un francese scultore.

Biografia

Nato a Parigi , ha studiato presso l’ École de Dessin Gratuite a Parigi e poi nello studio di Charles-Antoine Bridan prima di partecipare alla Académie Royale. Durante la Rivoluzione Francese Cartellier faceva parte di un team di scultori che hanno lavorato sulla chiesa di Ste. Geneviève a Parigi per convertirlo al Panthéon .

In un momento in Europa storia in cui le opere antiche erano la misura con cui tutti statuaria è stato giudicato, nel 1801 Cartellier ottenuto ampio riconoscimento dopo esibendo una versione in gesso della sua statua di modestia che si basava sulla statua in piedi senza la Venere Capitolina a Roma . Alla restaurazione borbonica è stato dato l’incarico di fare il bronzo statua equestre di re Luigi XIV che può essere visto nella Cour d’honneur di Versailles . Al momento della sua morte solo il cavallo era stato gettato. Suo figlio-in-law Louis Petitot completato con la figura del re.

Cartellier scolpito il modello per la statua in bronzo di Dominique Vivant , barone Denon (1747-1825), che adorna la sua tomba al cimitero Père Lachaise a Parigi. Tuttavia, meglio conosciuto l’opera di Cartellier è venuto nel 1825, quando è stato commissionato da amici intimi di Vivant Eugène e Hortense de Beauharnais , che lo volevano scolpire un monumento per la tomba della madre, l’ imperatrice Joséphine . Statua di Cartellier, modellata immagine in ginocchio di Josephine dalla nel quadro della incoronazione di Napoleone Bonaparte da Jacques-Louis David , può essere visto presso la chiesa di Saint-Pierre-Saint-Paul a Rueil-Malmaison .

Cartellier è stato fatto un membro della dell’Institut de France , della Legione d’Onore (1808) e decorato con l’ Ordine di St-Michel (1824). E ‘stato eletto membro associato del Royal Institute dei Paesi Bassi nel 1808. Ha insegnato presso l’ École des Beaux-Arts di Parigi. Sua figlia ha sposato il pittore Jean-François Heim ma è morta all’età di diciannove anni.

Pierre Cartellier morto a Parigi nel 1831 e fu sepolto lì nel cimitero di Père Lachaise, con la moglie e la figlia.

Opere principali

– Aristide, collocati nelle Chambre des Pairs. Aristide era un soldato ateniese e statista.
– Jeunes Filles de Sparte dansant autour du statua de Diane ( “Le ragazze giovani di Sparta danza davanti all’altare di Diana”) bassorilievo per la Salle de Diane , nelle napoleoniche Musée des Antiques stabiliti nel Palais du Louvre ; sul posto.
– La Gloire distribuant des Couronnes ( “Fame distribuzione corone”), bassorilievo per il colonnato del Louvre; sul posto.
– Capitolazione d’Ulm, bassorilievo per l’ Arc de Triomphe du Carrousel eretta davanti alle Tuileries ; sul posto.
– Generale Valhubert, per il Pont de la Concorde, Paris 1815; nel Jardin de l’Eveche, Avranches , in Normandia) (illustrazione, in alto a destra)
– Minerve, Frappant la terre ( “Minerva colpisce la terra per generare l’olivo”), Versailles .
– Luigi XIV, equestre bassorilievo per l’ Hôtel des Invalides .
– Imperatrice Giuseppina, chiesa a Rueil-Malmaison , vicino a Parigi.
– Due monumenti di Luigi XV, in bronzo, uno per la Place de Reims, l’altro per il Rond Point dei Champs-Élysées
– La pudeur ( “Modestia”); esposto al Salon del 1801 , in gesso, quando ha vinto un primo premio, e del 1808, in marmo, che è stato purchsased per la galleria a Malmaison .

Translate