Vannucci Pietro di Cristoforo detto Perugino

1448 - 1523

Vannucci Pietro di Cristoforo detto Perugino
Nazione: Italia

ID: 620

Quotazioni

A (autografo): S4 (da 1001 a 3000 €)

AML (lettera manoscritta firmata): S5 (da 3001 € e oltre)

APL (autografo su foto o libro): S4 (da 1001 a 3000 €)

Quotazioni indicative.

Pietro di Cristoforo Vannucci, noto come il Perugino o come Pietro Perugino (Città della Pieve, 1448 circa – Fontignano, febbraio 1523), è stato un pittore italiano.

Titolare in contemporanea di due attivissime botteghe, a Firenze e a Perugia, fu per un paio di decenni il più noto e influente pittore italiano.

Fuse insieme la luce e la monumentalità di Piero della Francesca con il naturalismo e i modi lineari di Andrea del Verrocchio, filtrandoli attraverso i modi gentili della pittura umbra. Fu maestro di Raffaello.

https://www.youtube.com/watch?v=y4aA7IXfSGk

Formazione

Contrariamente a quanto afferma Vasari, la famiglia Vannucci era una delle più importanti e ricche di Castel della Pieve. La data di nascita è sconosciuta e, tramite la menzione che ne fanno Vasari e Giovanni Santi dell’età alla data della morte, viene fatta oscillare tra il 1445 e il 1452.

Non si conosce alcuna produzione giovanile nella sua cittadina di origine. La sua formazione, dopo un primo contatto con la realtà artistica perugina, avvenne, secondo quanto scrive Giorgio Vasari, con lo studio delle maggiori opere di Piero della Francesca. Perugia dopotutto, nella seconda metà del Quattrocento, viveva una vitale stagione artistica, con cospicue somme di denaro che alimentavano importanti opere sia pubbliche che private. Lavorarono a Perugia in quegli anni, oltre a Piero, Domenico Veneziano, Beato Angelico e Benozzo Gozzoli. Sulla scia di questi esempi i pittori locali, tra i quali spiccava Benedetto Bonfigli, avevano sviluppato una pittura luminosa e ornata, oltre che narrativamente scorrevole e, grazie all’esempio di Piero (che aveva lasciato nel 1459-1468 il Polittico di Sant’Antonio), attenta all’integrazione tra architettura rigorosa e personaggi.

Le prime esperienze artistiche umbre di Pietro Vannucci si appoggiarono probabilmente a botteghe locali come quelle di Bartolomeo Caporali e Fiorenzo di Lorenzo.

Ma fu solo a Firenze, dove forse si recò fin dagli anni 1467-1468, che l’artista ebbe gli insegnamenti decisivi che condizionarono le sue prime prove artistiche. Nel 1469 un primo documento lo ricorda come di ritorno a Città della Pieve per pagare la tassa del vino dopo la morte del padre. Subito dopo dovette tornare a Firenze, dove, secondo la testimonianza di Vasari, lavorò nella più importante fucina di giovani talenti allora esistenti, la bottega di Andrea Verrocchio, dove si praticava la pittura, la scultura e l’oreficeria. Qui ebbe modo di lavorare fianco a fianco con giovani talenti quali Leonardo da Vinci, Domenico Ghirlandaio, Lorenzo di Credi, Filippino Lippi e, soprattutto il poco più che coetaneo Botticelli, che l’Anonimo Magliabechiano (1540 circa) citò, forse con troppa enfasi, come diretto maestro di Perugino. La formazione artistica a Firenze allora si basava soprattutto sull’esercizio del disegno dal vero, ritenuto un’attività fondamentale a qualsiasi pratica artistica, che richiedeva approfonditi studi anatomici, spesso con lo studio diretto di cadaveri scorticati. Per l’assidua attenzione agli aspetti grafici, la scuola fiorentina dell’epoca era molto attenta alla linea di contorno, che veniva leggermente marcata, come nelle opere dei fratelli Pollaiolo o di Verrocchio stesso.

Nel 1472 l’apprendistato, che negli statuti delle arti dell’epoca veniva indicato come non inferiore ai nove anni, era concluso, poiché il Perugino si iscrisse alla Compagnia di San Luca a Firenze col titolo di “dipintore”, quindi in grado di esercitare in maniera autonoma.

Battesimo di Cristo, Cappella Sistina

Battesimo di Cristo, Cappella Sistina

 

Opere

  • Madonna Gambier Parry, 1470 circa, tempera su tavola, 57,1×77,3 cm, Courtauld Institute, Londra
  • Adorazione dei Magi, 1472 o 1476 circa, olio su tavola, 241×180 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Natività della Vergine, 1472 circa, tavola, 18,6×41 cm, Liverpool, Walker Art Gallery
  • Miracolo della Neve, 1472 circa, tavola, 18,7×40 cm, Guildford (Surrey), Polesden Lacey
  • Gonfalone con la Pietà, 1472 circa, tempera su tela, 128×165 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Visitazione con sant’Anna, 1472-1473 circa, tempera su tavola, 32×34 cm, Firenze, Galleria dell’Accademia
  • Miracolo del bambino nato morto, 1473, tempera su tavola, 75×57 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • San Bernardino risana una fanciulla, 1473, tempera su tavola, 76×56,5 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • San Girolamo che resuscita il cardinale Andrea, Cristo morto e San Girolamo che assiste due giovani impiccati ingiustamente, 1473 circa, tavolette di predella, Parigi, Louvre
  • Padre Eterno con i santi Rocco e Romano, 1477-1478, affresco staccato, Deruta, Pinacoteca comunale
  • San Sebastiano tra i santi Rocco e Pietro, 1478, affresco frammentario, Cerqueto, chiesa di Santa Maria Assunta
  • Cappella Sistina
  • Madonna e santi, 1479-1480, affreschi, già nella Cappella della Concezione dell’antica Basilica vaticana, distrutti
  • Assunta con Sisto IV inginocchiato, 1481-1482, affresco, già in Città del Vaticano, Palazzi Vaticani, Cappella Sistina, distrutto
  • Nascita e ritrovamento di Mosè, 1481-1482, affresco, già in Città del Vaticano, Palazzi Vaticani, Cappella Sistina, distrutto
  • Natività di Cristo, 1481-1482, affresco, già in Città del Vaticano, Palazzi Vaticani, Cappella Sistina, distrutto
  • Ritratti di papi, 1481 circa, affreschi (in cattivo stato di conservazione, con ridipinture), Città del Vaticano, Palazzi Vaticani, Cappella Sistina
  • Consegna delle chiavi, 1481-1482, affresco, 335×550 cm, Città del Vaticano, Palazzi Vaticani, Cappella Sistina
  • Battesimo di Cristo, 1482 circa, affresco, 335×540 cm, insieme a Pinturicchio, Città del Vaticano, Cappella Sistina
  • Viaggio di Mosè in Egitto e circoncisione del figlio Eliezer, 1482 circa, affresco, 350×572 cm, insieme a Pinturicchio, Città del Vaticano, Cappella Sistina
  • Roma, Firenze e Perugia
  • Orazione nell’orto, 1483-1495 circa, olio su tavola, 166×171 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Crocifissione, 1483-1495 circa, olio su tavola, 166×171 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Pietà, 1483-1495, olio su tavola, 168×176 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Trittico Galitzin, 1485 circa, tempera su tavola trasferita su tela, tavola centrale con Crocifisso tra la Vergine e Giovanni Evangelista, 101×56 cm; nelle tavole laterali San Gerolamo, 95×30 cm, e Santa Maria Maddalena, 95×30 cm, Washington, National Gallery of Art
  • Ritratto di Lorenzo di Credi, 1488 circa, olio su tavola trasferito su tela, 44×30,5 cm, Washington, National Gallery of Art
  • Annunciazione, 1488-1490 circa, olio su tavola, 212×172 cm, Fano, chiesa di Santa Maria Nuova
  • San Sebastiano, 1490 circa, olio su tavola, 174×88 cm, Stoccolma, Nationalmuseum
  • Madonna col Bambino, 1490, Napoli, Museo di Capodimonte
  • Apollo e Dafni, 1490-1492 circa, olio su tavola, 39×29 cm, Parigi, Musée du Louvre
  • Tondo della Vergine col Bambino tra due sante e due angeli (attr.), 1490-1492 circa, olio su tavola, diametro 148 cm, Parigi, Musée du Louvre
  • San Girolamo penitente, 1491 circa, olio su tela, 79×58 cm, Hampton Court, Royal Collection
  • Polittico Albani Torlonia, 1491, tempera su tavola, 174×88 cm, Roma, Collezione Torlonia
  • Madonna col Bambino in trono tra i santi Giovanni Battista e Sebastiano, 1493, olio su tavola, 178×164 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Madonna col Bambino tra santa Caterina d’Alessandria e una santa, 1493, olio su tavola, 86,5×63 cm, Vienna, Kunsthistorisches Museum
  • Apparizione della Vergine a san Bernardo, 1493, olio su tavola di quercia, 173×170 cm, Monaco, Alte Pinakothek
  • San Sebastiano, 1493-1494, tempera e olio su tavola di quercia, 53,5×39,5 cm, San Pietroburgo, Ermitage
  • Ultima cena, 1493-1496, affresco, 440×800 cm, Firenze, Cenacolo di Fuligno
  • Ritratto di Francesco delle Opere, 1494, tempera su tavola di quercia, 52×44 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Madonna col Bambino in trono tra i santi Giovanni evangelista e Agostino, 1494, tempera su tavola, Cremona, chiesa di Sant’Agostino
  • Crocifissione, 1494-1496, affresco, 480×812 cm, Firenze, chiesa di Santa Maria Maddalena dei Pazzi
  • San Bernardo accoglie il Cristo che si stacca dalla croce, 1494-1496, 247×145 cm, Firenze, chiesa di Santa Maria Maddalena dei Pazzi
  • San Sebastiano, 1495 circa, olio su tavola di quercia, 176×116 cm, Parigi, Musée du Louvre
  • Cristo morto nel sepolcro, 1495, olio su tavola, 55,5×57 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Compianto sul Cristo morto (Deposizione), 1495, olio su tavola, 214×195 cm, Firenze, Palazzo Pitti, Galleria Palatina
  • Ritratto di giovane, 1495, olio su tavola, 37×26 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • San Benedetto, 1495-1498, olio su tavola, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana
  • Santa Flavia, 1495-1498, olio su tavola, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana
  • San Placido, 1495-1498, olio su tavola, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana
  • Madonna del Sacco, 1495-1500, olio su tavola, 88×66 cm, Firenze, Palazzo Pitti, Galleria Palatina
  • Madonna della Confraternita della Consolazione, 1496-1498, olio su tavola, 183×130 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Polittico di San Pietro, 1496-1500, olio su tavola, smembrato
  • Ascensione, 280×216 cm, Lione, Musée des Beaux-Arts
  • Eterno benedicente con cherubini e angeli, dalla cimasa, 114×230 cm, Lione, Musée des Beaux-Arts
  • Adorazione dei Magi, dalla predella, 32×59 cm, Rouen, Musée des Beaux-Arts
  • Battesimo di Cristo, dalla predella, Rouen, Musée des Beaux-Arts
  • Resurrezione, dalla predella, Rouen, Musée des Beaux-Arts
  • Sant’Ercolano, dalla predella, Perugia, Galleria nazionale dell’Umbria
  • San Costanzo, dalla predella, Perugia, Galleria nazionale dell’Umbria
  • San Mauro, sulle basi delle colonne, Perugia, Galleria nazionale dell’Umbria
  • San Pietro Vincioli, sulle basi delle colonne, Perugia, Galleria nazionale dell’Umbria
  • San Benedetto, sulle basi delle colonne, Roma, Pinacoteca Vaticana
  • Santa Flavia, sulle basi delle colonne, Roma, Pinacoteca Vaticana
  • San Placido, sulle basi delle colonne, Roma, Pinacoteca Vaticana
  • Tondo di Geremia, Nantes, Musée des Beaux-Arts
  • Tondo di Isaia, Nantes, Musée des Beaux-Arts
  • Madonna col Bambino e san Giovannino, 1497, olio su tavola, 73×52 cm, Francoforte, Städelsches Kunstinstitut
  • Pala di Fano, 1497, olio su tavola, 150×250 cm la lunetta e 262×215 la tavola centrale, Fano, chiesa di Santa Maria Nuova
  • Pala di Senigallia, 1497 circa, tempera su tavola, 226×279 cm, Senigallia, chiesa di Santa Maria delle Grazie
  • Madonna col Bambino, 1497 circa, olio su tavola, 44×34 cm, Roma, Galleria Borghese
  • Collegio del Cambio
  • Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Sala delle Udienze del Collegio del Cambio.
  • Volta con Trionfi dei Pianeti e grottesche, 1497, affresco, Perugia, Collegio del Cambio
  • Fortezza e Temperanza con sei eroi dell’antichità, 1497, affresco, 291×400 cm, Perugia, Collegio del Cambio
  • Prudenza e Giustizia sopra sei savi antichi, 1497, affresco, 293×418 cm, Perugia, Collegio del Cambio
  • Natività, 1498, affresco, 264×225 cm, Perugia, Collegio del Cambio
  • Trasfigurazione, 1498, affresco, 226×229 cm, Perugia, Collegio del Cambio
  • Dio Padre con profeti e Sibille, 1500 circa, affresco, 229×370 cm, Perugia, Collegio del Cambio
  • Autoritratto, 1500 circa, affresco, 40×30,5 cm, Perugia, Collegio del Cambio
  • Fase matura
  • Deposizione nel sepolcro, 1498, olio e tempera su tavola, 92,6×71,8 cm, Massachusetts, Sterling and Francine Clark Art Institute
  • Polittico della Certosa di Pavia, 1499 circa, olio su tavola, 126,5×58 cm, Londra, National Gallery
  • Resurrezione di San Francesco al Prato, 1499 circa, olio su tavola, 233×165 cm, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana
  • Pala di Vallombrosa, 1500, olio su tavola, 415×246 cm, Firenze, Galleria dell’Accademia
  • Ritratto di Biagio Milanesi, 1500, olio su tavola, 28×26 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Ritratto del monaco Baldassarre, 1500, olio su tavola, 26×27 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
  • Pala Tezi (Madonna col Bambino, e i santi Nicola da Tolentino, Bernardino da Siena, Gerolamo e Sebastiano), 1500, olio su tavola, 182×158 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria, con la collaborazione di Eusebio da San Giorgio
  • Ultima Cena, predella della Pala Tezi, 18×121 cm, Berlino, Gemäldegalerie
  • Madonna col Bambino tra i santi Giovanni Battista e Caterina d’Alessandria, 1500 circa, olio su tavola, 81×63 cm, Parigi, Musée du Louvre
  • Maria Maddalena, 1500 circa, olio su tavola, 47×34 cm, Firenze, Palazzo Pitti, Galleria Palatina
  • Madonna col Bambino, 1500 circa, tempera su tavola, 80,7×77,3 cm, Detroit, Detroit Institute of Arts
  • Sant’Agostino con i membri della Confraternita di Perugia, 1500 circa, olio su tavola, 95×64 cm, Pittsburgh, Carnegie Museum of Art
  • San Sebastiano, 1500 circa, olio su tavola trasferito su tela, 76,7×53,4 cm, Princeton, Princeton University Art Museum
  • Madonna in gloria e santi, 1500-1501, olio su tavola, 152×124 cm, Bologna, Pinacoteca Nazionale
  • Famiglia della Madonna, 1500-1502, olio su tavola, 296×259 cm, Marsiglia, Musée des Beaux-Arts
  • Adorazione del Bambino, 1500-1505 circa, tempera su tavola trasferito su tela, 26×46,4 cm, Chicago, Art Institute of Chicago
  • Battesimo di Cristo, 1500-1505, tempera su tavola trasferito su tela, 27×46,3 cm, Chicago, Art Institute of Chicago
  • Cristo e la donna di Samaria, 1500-1505, tempera su tavola trasferito su tela, 27×46,3 cm, Chicago, Art Institute of Chicago
  • Noli me tangere, 1500-1505, tempera su tavola, 26×46,3 cm, New York, Metropolitan Museum
  • Resurrezione di Cristo, 1500-1505, tempera su tavola, 26,7×45,7 cm, New York, Metropolitan Museum
  • Tobiolo con l’arcangelo Raffaele, 1500-1505, olio e tempera su tavola di quercia, 113,3×56,5 cm, Londra, National Gallery
  • San Sebastiano, 1500-1510, olio su tela, 181×115 cm, San Paolo, Museu de Arte
  • Madonna col Bambino, 1501, olio su tavola di quercia, 70×51 cm, Washington, National Gallery of Art
  • Gonfalone della Giustizia, 1501, tempera e olio su tela, 278×138 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Sposalizio della Vergine, 1501-1504, olio su tavola, 234×185 cm, Caen, Musée des Beaux-Arts
  • Crisi e opere tarde
  • Adorazione dei pastori di Trevi
  • Pietà di Spello
  • Madonna di Fontignano
  • Madonna della Misericordia di Bettona
  • Polittico di Sant’Agostino (prima fase), 1502-1512 circa
  • Battesimo di Cristo, 261×146 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Santi Filippo e Agostino, 173×91 cm, olio su tavola, Musée des Augustins, Tolosa
  • Santi Ercolano e Giacomo Maggiore, olio su tavola, 173×91 cm, Musée des Beaux-Arts, Lione
  • Angelo annunciante, diametro 102 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Vergine annunciata, perduto
  • Adorazione dei Magi, 39,5×85 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Predica del Battista, 39,5×84 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Nozze di Cana, 39,5×84,5 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Presentazione di Gesù al Tempio, 39,5×83,5 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Pala di Monteripido, 1502, 240×180 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Lotta tra Amore e Castità, 1503, tempera su tavola, 160×191 cm, Parigi, Musée du Louvre
  • Madonna con santi adorante il Bambino, 1503, olio su tavola di quercia, 87×72 cm, New York, Pierpont Morgan Library
  • Polittico dell’Annunziata (avviato da Filippino Lippi), 1504, olio su tavola, Firenze, Galleria dell’Accademia
  • Adorazione dei Magi, 1504, affresco, Città della Pieve, oratorio di Santa Maria dei Bianchi
  • Madonna in trono fra i Santi Gervasio Protasio, 1504, tempera su tavola, Città della Pieve, cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio
  • Sant’Antonio Abate tra i Santi Paolo Eremita e Marcello, 1504, Città della Pieve, chiesa di Sant’Antonio
  • Quattro figure di nudi maschili, 1505 circa, olio su tavola, frammento, 71×52 cm, Edimburgo, National Gallery of Scotland
  • Madonna con san Giovannino e due angeli adoranti il Bambino, 1505, olio su tavola, Nancy, Musée des Beaux-Arts
  • Martirio di san Sebastiano, 1505, affresco, Panicale, chiesa di San Sebastiano
  • Madonna col Bambino e san Giovannino, 1505-1510, olio su tavola di quercia, 67×44 cm, Londra, National Gallery
  • San Giovanni Battista e quattro santi, 1505-1510, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Assunzione della Vergine, 1506 circa, olio su tavola, 333×218 cm, Firenze, basilica della Santissima Annunziata
  • San Sebastiano, 1506 circa, olio su tavola, 110×62 cm, Roma, Galleria Borghese
  • Pala Chigi (Crocifissione), 1506-1507, olio su tavola, 400×289 cm, Siena, chiesa di Sant’Agostino
  • Natività di Cristo, 1506-1510, olio su tavola di quercia, 263×147 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Madonna di Loreto, 1507, 185,5×125,5 cm, olio su tavola di quercia, Londra, National Gallery
  • Annunciazione, 1507, olio su tavola, 16,8×37,2 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Adorazione dei pastori, 1507, olio su tavola, 16,2×37 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Battesimo di Cristo, 1507, tempera e olio su tavola, 17×36,6 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • San Nicola da Tolentino, 1507, olio su tavola, 79×62 cm, Roma, Palazzo Barberini, Galleria Nazionale d’Arte Antica
  • Volta nella Stanza dell’Incendio di Borgo, affreschi, 1508, Roma, Musei Vaticani, Stanze di Raffaello
  • Pala di Sansepolcro, 1510 circa, olio su tavola, 290×185 cm, Sansepolcro, Duomo
  • Beato Giacomo della Marca, 1512 circa, tempera su tela, 160,5×87,5 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • San Gerolamo penitente, 1512-1515 circa, olio su tela, 131×107,5 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Madonna della Misericordia, 1512-1513 circa, Bettona, Pinacoteca comunale.
  • Sant’ Antonio di Padova e devoto, 1512-13circa, Bettona, Pinacoteca comunale.
  • Battesimo di Cristo, 1513, tempera su tavola, Città della Pieve, cattedrale dei Santi Gervasio e Protasio
  • Polittico di Sant’Agostino (seconda fase), 1513-1523
  • Adorazione dei pastori, 263×147 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Santi Irene e Sebastiano, 189×95 cm, olio su tavola, Musée des Beaux-Arts, Grenoble
  • Santi Girolamo e Maria Maddalena, 174×95 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Santo giovane con spada (San Giuliano?), diametro 102 cm, olio su tavola, Parigi, Louvre
  • San Bartolomeo, 89,5×74,8 cm, olio su tavola, Birmingham, Birmingham Museum & Art Gallery
  • Eterno benedicente, 145×140 cm, olio su tavola, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Pietà, 144×152 cm, Perugia, olio su tavola, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • David, diametro 61 cm, Perugia, tempera su tavola, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Daniele, diametro 61 cm, Perugia, tempera su tavola, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Madonna col Bambino e San Giovannino detta Madonna del Cardellino , 1513 circa, tempera e olio su tavola, tondo, Cantiano, Collegiata di San Giovanni Battista
  • Pala di Corciano, 1513, olio su tavola, 226×149 cm (tavola centrale), Corciano, chiesa di Santa Maria
  • Battesimo di Cristo, 1513, affresco, Foligno, Oratorio dellla Nunziatella
  • Eterno benedicente tra due angeli, 1513, affresco, Foligno, Oratorio della Nunziatella
  • Pala della Trasfigurazione, 1517, olio su tavola, 290×185 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • Madonna col Bambino e i santi Costanzo e Ercolano, 1517, tempera su tavola, 80×55 cm, Perugia, Galleria Nazionale dell’Umbria
  • San Giovanni Evangelista dolente, 1520 circa, tempera e olio su tavola, tondo, diam 21,3 cm, Raleigh, North Carolina Museum of Art
  • Vergine dolente, 1520 circa, tempera e olio su tavola, tondo, diam 20,5 cm, Raleigh, North Carolina Museum of Art
  • Trinità e sei santi, 1521, affresco, 175×389 cm, opera già avviata da Raffaello, Perugia, chiesa di San Severo
  • Adorazione dei pastori, 1522 circa, affresco, Trevi, chiesa di Santa Maria delle Lacrime
  • Vergine in trono tra i santi Caterina d’Alessandria e Biagio vescovo, 1522 circa, 163×145 cm, Spello, chiesa di Santa Maria Maggiore
  • Pietà tra i santi Giovanni Evangelista e Maddalena, 1522 circa, 163×155 cm, Spello, chiesa di Santa Maria Maggiore
  • Madonna col Bambino in trono, 1522, affresco, 135×67,5 cm, Fontignano, oratorio dell’Annunziata

 

 

Translate